Recensioni dei libri sulle mensole di casa mia (e altre cose nei paraggi)

Le lingue spiegate da Tom Robbins

In Libri sulle mensole on 2 ottobre 2009 at 11:22

Capisco che prima o poi avrei dovuto affrontare questo argomento, e allora lo affronto. Parliamo di Tom Robbins e del suo libro incriminato: “Natura morta con picchio“.

A parte l’attuale che si trova in libreria, di questo libro ho tutte le edizioni che sono uscite in italiano, oltre a una in inglese, una in tedesco, e poi basta perché non vorrei esagerare.

Tom Robbins squadra Italia

Tom Robbins chiama Italia

Chi mi conosce bene sa quanto ami Tom Robbins e in particolare questo libro, e chi non mi conosce per niente può almeno immaginarlo. Se poi non lo immagina, ora vado a spiegargli il perché. Anzi lo spiega lo stesso Tom Robbins:

“Albert Camus ha scritto che l’unica domanda seria è se suicidarsi o no.
Tom Robbins ha scritto che l’unica domanda seria è se il tempo abbia un inizio e una fine.
Camus si era evidentemente alzato con la luna di traverso, e Robbins doveva essersi dimenticato di caricare la sveglia.
Esiste un’unica domanda seria, che è: Chi sa come far perdurare l’amore?
Rispondete a questa domanda e vi dirò se dovete o no suicidarvi.
Rispondete a questa domanda e io vi metterò tranquilli sull’inizio e la fine del tempo.
Rispondete a questa domanda e vi svelerò lo scopo della luna.”

E se non è ancora chiaro, Tom Robbins lo spiega anche in inglese:

“Albert Camus wrote that the only serious question is whether to kill yourself or not.
Tom Robbins wrote that the only serious question is whether time has a beginning and an end.
Camus cleary got up on the wrong side of bed, and Robbins must have forgotten to set the alarm.
There is only one serious question. And that is: Who knows how to make love stay?
Answer me that and I will tell you whether or not to kill yourself.
Answer me that and I will ease your mind about the beginning and the end of time.
Answer me that and I will reveal to you the purpose of the moon. »

E per quelli che credono che io non sappia il tedesco, è vero, ma ho giusto un po’ di tempo per ricopiarlo:

“Albert Camus hat geschrieben, die einzig ernste Frage sei, ob man sich umbringen soll oder nicht.
Tom Robbins hat geschrieben, die einzig ernste Frage sei, ob die Zeit Anfang und Ende hat.
Camus ist eindeutig mit dem falschen Fuß aus dem Bett gestiegen, und Robbins muß vergessen haben, den Wecker zu stellen.
Es gibt nur eine ernste Frage. Und die lauter: Wer Kann die Liebe bleiben machen?
Beantworten Sie mir dies, und ich will Ihnen sagen, ob Sie sich umbringen sollen oder nicht.
Beantworten Sie mir dies, und ich will Sie uber Anfang und Ende der Zeit beruhigen.
Beantworten Sie Mir dies, und ich will Ihnen verraten, welchen Zweck der Mond hat.”

Quando intendevo che avevo un po’ di tempo non intendevo sei ore. Volevo aggiungere altre cose su questo libro che mi ha aperto un mondo oltre a una parte di cervello che credevo perso, ma onestamente dopo questa trascrizione in tedesco mi mancano le forze. Ma come fanno i tedeschi a leggere Tom Robbins in tedesco?

Questo libro racconta una storia d’amore che farà innamorare gli uomini e le donne di tutti i popoli, a patto che poi non lo si debba ricopiare in tutte lingue, che potrebbe passare la voglia e risultare incomprensibile.

Tom Robbins resto del mondo

Tom Robbins resto del mondo

Annunci
  1. Wao! Lo devo assolutamente leggere! in italiano è meglio… 🙂

  2. Egragio Sig. Vitali,
    il libro da Lei recensito(?) è un’illuminazione, la cosa più bella che ho letto negli ultimi anni.
    Meraviglia e goduria paragonabile a quella del primo ascolto di “OK Computer”, paragonabile alla prima Carpa over 5Kg, alla prima passeggiata sulla cresta di un monte, alla prima vittoria del campionato di fantacalcio.

    vielen Dank!

    PS.
    “Helium und die Geschichten angespannt” spielen Bologna am Theater 10/02/2009.
    begleiten mich.

  3. caro andrea, anche se io una passeggiata sulla cresta del monte non l’ho mai fatta, vedrai che helium un die tese sarà difficile che ci scappi..

  4. è un libro unico, superbo e geniale….

    anna

  5. un libro che forse avrebbe avuto bisogno di una recensione migliore, magari una che ne spiegasse anche un pò la trama, o i personaggi, o le ambientazioni, o questo e quello, ma in realtà quello se n’è andato e non ritorna più, e questo è ciò che passa in convento.

  6. “se non ci riesce questa remington, allora vaffanculo, non si può fare.” era più o meno questo l’inizio vero? grandissimo tom.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: