Recensioni dei libri sulle mensole di casa mia (e altre cose nei paraggi)

Posts Tagged ‘massimo vitali’

La festa dei cuori occasionali

In Cose nei paraggi on 2 dicembre 2009 at 11:31
In anticipo di quasi tre mesi sulla celeberrima festa degli innamorati che si ricordano di esserlo tutti quanti nello stesso giorno, dello stesso mese, nello stesso tavolo, dello stesso ristorante pieno, oggi ci occuperemo di recensire la festa dei cuori occasionali.
La festa dei cuori occasionali è una ricorrenza molto semplice che si festeggia quando a uno gli va, ad esempio anche oggi.

I cuori occcasionali sono tutti quei cuori che per un motivo o per un altro hanno deciso di non schierarsi, rimanendo fuori dagli schemi, e allora si vedono dappertutto però senza farsi vedere.

Un concetto un pò intricato se vogliamo ma il cuore occasionale è così, come il codice Morse, si capisce poco ma l’importante è il risultato.

Il risultato in questo caso è una galleria creata appositamente dal celebre fotografo Massimo Vitali (nulla a che vedere con l’omonimo dilettante svizzero) che per l’occasione ha dato vita a un’esposizione non permanente, perchè la maggior parte delle opere rappresentate sono state mangiate o sono state buttate via.

Auguri a tutti i cuori che non stanno al loro posto.

Cuore di pomodoro

Cuore di mela

Due cuori senza capanna

Cuore di prosciutto congelato su testo di Boris Vian

Cuore di tortellino

Cuore di lana e prosciutto

Cuore di buccia a mandarino

Cuore di mandorla al biscotto

Cuore di foglia pestata

Cuore in svendita

Cuore svizzero (quello sotto)

Cuore per strada

Cuore di lana d’acciaio su legno da restaurare

Cuore di petto di pollo con carote

Cuore di unto su manoscritto pulito

Cuore saponato (non è il mio)

Cuore seduto

Cuore di casa

Cuore di legno (sulla sponda del letto, vicino a un libro che io consiglio)

Annunci

La fuga dei sassi cinesi

In Cose nei paraggi on 9 novembre 2009 at 07:22

Ci sono opere d’arte moderna che a stare nelle gallerie gli viene la scarlattina. Ce ne sono altre che anche se sembrano esse stesse scarlattina alla fine non gli viene niente perché la scarlattina ce l’hanno già avuta da piccole. Ci sono poi opere d’arte che stanno bene specialmente al mare, altre a Cuneo, ed altre ancora nel bagno di casa mia.

“La fuga dei sassi cinesi” è il titolo dell’opera che ho installato con orgoglio in una parete della vasca da bagno. Si tratta di un’opera dell’artista bolognese Massimo Vitali, e rappresenta l’insofferenza dell’opera d’arte quando è chiusa in luoghi in cui preferirebbe non restare chiusa e allora fugge.

 

Foto0303

L'opera può anche essere vista come un grafico cartesiano al contrario

Leggi il seguito di questo post »

Un regalo spontaneo

In Cose nei paraggi on 17 giugno 2009 at 12:18

Come preannunciato, ecco la recensione della mia macchina fotografica.

La mia macchina fotografica è una Sony MPEGmovie DSC-P43 DIGITAL STILL CAMERA VX SMART ZOOM 5 FRAME MULTI POINT AF senza flash perché è rotto.

Me l’ha regalata mio babbo quando si è accorto che il flash non funzionava più, e allora lui ne ha comprata una nuova, e questa l’ha regalata a me.

C’è da dire che io la macchina fotografica non la uso mai, e che questa recensione in realtà non è altro che una scusa per postare questa foto qui sotto, un po’ stupida se vogliamo, che sebbene in spagnolo, illustra chiaramente gli effetti di una macchina fotografica sprovvista di flash come la mia.

Leggi il seguito di questo post »